In quali casi è previsto il rimborso del budget?

Il “budget” è la somma depositata a titolo di deposito per il vincitore del contest o del job.

Nei progetti in modalità contest è possibile richiedere il rimborso del budget nel caso in cui, dopo la scadenza del contest, non sia soddisfatto di nessuna delle proposte ricevute e se i partecipanti al contest sono meno di 10 (indipendentemente dal numero di proposte ricevute). Superati i 10 partecipanti occorre scegliere un vincitore.
Per richiedere il rimborso è sufficiente mandarci una mail tramite il form di contatto e il nostro team procederà chiudendo il contest e comunicando ai partecipanti la decisione del cliente. La fee di Starbytes ed eventuali servizi aggiuntivi non sono rimborsabili. Richiedendo il rimborso del budget non si acquisiscono i diritti di utilizzo di nessuna delle proposte presentate durante il contest. Queste rimangono di proprietà dei singoli creativi.

Nei progetti in modalità job, in caso non ci siano offerte ritenute idonee, è possibile ripubblicare il job con un budget più alto o con un brief più dettagliato per aumentare il numero di offerte. Se invece non si vuole assegnare il job occorre mandarci una mail tramite il form di contatto: il nostro team procederà chiudendo il job senza vincitore e senza costi aggiuntivi. L’unica cosa che ci occorre è una dichiarazione, anche via mail, in cui si conferma di voler chiudere il job senza un vincitore riportando di non aver avuto né che ci saranno contatti esterni alla piattaforma con i partecipanti candidati al job (questo è quanto previsto da regolamento). Ricevuta questa mail chiuderemo il job che andrà in stato “CHIUSO – NESSUN VINCITORE SELEZIONATO”. Non è obbligatorio ovviamente ma è pur sempre gradito e ti chiediamo di lasciare un commento in bacheca per ringraziare i partecipanti che hanno fatto un’offerta.

Nel caso in cui sia stato assegnato il job è previsto il rimborso del budget per inadempimento contrattuale da parte del vincitore.

Generalmente, una volta autorizzato dal nostro team dopo le opportune verifiche, il rimborso avviene tramite lo stesso canale usato per il pagamento (es. PayPal, carta di credito…) e sarà emessa una nota di credito.