Web Design

WordPress trends 2017: SaaS plugin e cloud computing

wordpress trends saas plugin

Quali saranno i WordPress trends più in voga nei prossimi mesi? Di cosa si sta discutendo nei forum online della più vasta community di sviluppatori al mondo? Uno degli argomenti certamente più dibattuti e controversi è quello dei cosiddetti SaaS, acronimo che sta per “Software as a Service”, ovvero applicativi che sfruttano le tecnolgie di cloud computing per fornire servizi agli utenti. Questo significa in buona sostanza che il programma non “gira” sul computer dell’utente ma su un server remoto interfacciato con WordPress tramite le famose API. Quali sono vantaggi e svantaggi di questa tecnologia lato sviluppatore?

SaaS plugin WordPress trends: i vantaggi per il cliente

wordpress trends saas plugin 2Dal punto di vista dell’utente l’installazione di SaaS plugin è uno dei WordPress trends più utili e vantaggiosi: il pagamento mensile di una piccola quota per i diritti di licenza dà la possibilità infatti di avere un supporto continuo sulla gestione del plugin, aggiornamenti automatici e la sicurezza di avere sempre un team a disposizione per ogni evenienza. Inoltre dovendo utilizzare in locale solo una piccolissima parte della potenza di un SaaS, l’utente può avvalersi anche di plugin ancora più potenti ed elaborati senza compromettere le prestazioni del sito. Questi i principali vantaggi lato utente. Ma per gli sviluppatori?

SaaS plugin WordPress trends: i vantaggi per lo sviluppatore

Dal punto di vista di uno sviluppatore WordPress le cose si fanno logicamente ancora più interessanti, anche se occorre considerare alcuni rischi legati a un mercato ancora non molto “educato” come si dice in gergo. Lo sviluppo e la vendita di SaaS plugin WordPress assicura innazitutto delle entrate mensili fisse dovute alle sottoscrizioni degli utenti che lo utilizzano. E questo non è per niente male. In secondo luogo il codice del plugin rimane sempre su uno spazio server protetto in quanto non viene installato in locale e quindi il copyright è al sicuro. Terzo: girando in unico luogo in remotoè più semplice per lo sviluppatore implementare gli update e migliorarne costantemente le prestazioni. Quarto: il collegamento tramite API consente al developer di raccogliere dati e informazioni preziose in tempo reale sul funzionamento del sistema.

Quello dei SaaS come detto all’inizio di questo post è uno dei WordPress trends più dibattuti in questo momento e certamente il loro utilizzo potrà diffondersi sempre di più man mano che gli utenti (web designer in particolare) capiranno fino in fondo i vantaggi di questa tecnologia.

Ti potrebbero interessare