Sviluppo Web

WordPress.org o WordPress.com, cosa scegliere?

Wordpress.org o Wordpress.com

Avremmo potuto intitolare questo articolo anche “WordPress.org o WordPress.com questo è il problema”, ma sinceramente non ce la siamo sentiti di scomodare persino lo zio William per una questione del genere.

Riteniamo infatti che il dubbio amletico che attanaglia tutti coloro che sono in procinto di intraprendere un nuovo business online sia facile da fugare nel momento in cui si hanno chiari benefici e svantaggi di entrambe le piattaforme.

Ed è proprio questo che ci siamo proposti di fare con questo articolo. Quindi se vuoi sapere qual è la piattaforma migliore per il tuo prossimo progetto web non devi far altro che proseguire nella lettura.

Wordpress.org o WordPress.comQuando si inizia un un nuovo progetto ci sono sempre molti fattori da considerare e altrettante scelte da prendere: che tipo design realizzare, quali contenuti pubblicare e, non da ultimo, quale piattaforma CMS utilizzare per creare il tuo sito/blog.

In merito a quest’ultimo punto, cercheremo di capire se sia meglio utilizzare WordPress.org o WordPress.com, mettendo a confronto pregi e difetti dell’uno e dell’altro.

Dunque, inziamo.

WordPress.com: vantaggi

  • È gratuito fino a 3G di spazio hosting che è una quota più che sufficiente per iniziare. Hai a disposizione sottodomini gratuiti, alcuni temi e alcune opzioni di personalizzazione.
  • Secondo vantaggio non da poco: non richiede manutenzione perché tutto è gestito dalla società proprietaria del software, Automattic. Quindi non devi preoccuparti di fare aggiornamenti, backup e cose di questo genere che portano comunque via tempo e risorse.
  • Avviare un nuovo progetto web è semplice e immediato, è sufficiente iscriversi alla piattaforma ed eseguire la procedura guidata. In pochi minuti hai già un blog pronto all’uso.

WordPress.com: svantaggi

  • Nella versione gratuita non puoi disporre di plug-in, né tantomeno installarne. Questo rappresenta un limite per chi vuole creare un sito web leggermente più articolato in base alle proprie esigenze.
  • Stessa cosa vale per i temi. Hai a disposizione solo quelli gratuiti della versione base, ma se vuoi usarne altri devi passare alla versione a pagamento.
  • Non puoi installare il code tracking di Google Analytics (né di altri tool di monitoring) per tenere traccia del traffico sul tuo sito.
  • Sul sito apparirà sempre la scritta powered by WordPress.com e il tuo url apparirà così miosito.wordpress.com. A meno che non esegui l’upgrade alla versione a pagamento.
  • Non puoi vendere prodotti o servizi perché WordPress.com non è predisposto per l’ecommerce, né creamo un portale web di iscritti al tuo sito.

WordPress.org: vantaggi

  • Anche WordPress.org è gratuito e non ha una versione in upgrade, semplicemente puoi ottimizzarlo e potenziarlo utilizzando i plug-in.
  • Questo è il grade vantaggio di WordPress.org: puoi gestirlo, personalizzarlo come meglio credi in base alle tue esigenze installando temi e plug-in di ogni tipo. Puoi realizzare siti anche molto complessi con funzionalità avanzate di ecommerce e membership e installare codici di tracciamento per il monitoraggio. Alcune di queste cose le puoi fare gratuitamente, per altre dovrai pagare direttamente il fornitore del servizio.
  • WordPress.org ti permette di avere il tuo nome di dominio e potrai quindi chiamarlo ad esempio www.miosito.com (oppure .it, .org .eu, ecc.)

WordPress.org: svantaggi

  • Non è per tutti. Richiede una certa dimestichezza con il software per poter essere installato e poi personalizzato. Quindi ha una curva di apprendimento un po’ più lunga rispetto a WordPress.com.
  • Richiede regolare opera di manutenzione. Devi aggiornare temi e plugin per garantire la massima sicurezza del sistema ed effettuare regolari backup del sito.
  • WordPress.org non offre servizio di hosting. Devi quindi prima acquistarlo da un provider esterno e poi installarci sopra il software. Non è una cosa che tutti sono in grado di fare, specie se si è alle prime armi.

WordPress.org o WordPress.com? Conclusioni.

Quindi? Cosa scegliere, WordPress.org o WordPress.com? Come avrai capito tutto dipende dal tipo di progetto che vuoi realizzare, dal tuo livello di esperienza e dalle risorse che hai a disposizione.

In generale se sei alle prime armi e vuoi realizzare un semplice blog con cui iniziare a pubblicare contenuti di valore per il tuo pubblico, allora la scelta più naturale è WordPress.com.

Se invece devi realizzare un piccolo business online che magari preveda anche la vendita online dei tuoi prodotti, allora non puoi che optare per WordPress.org.

Ad ogni modo si tratta di una scelta che deve essere ponderata molto attentamente e non deve essere fatta con superficialità.

Ti potrebbero interessare