Grafica e Design,

6 tipi di visual content per ads vincenti

visual content per ads

Fare advertising online può essere un’arma a doppio taglio se non si conoscono come funzionano gli algoritmi delle piattaforme.

Una cosa è certa, tuttavia: sia Facebook Ads che Google Ads sono piattaforme di advertising che si basano sull’intelligenza artificiale dei loro algoritmi.

Questo significa, in maniera molto banale, che imparano dai contenuti che forniamo loro e dalla risposta degli utenti, il nostro pubblico target.

Per riuscire a implementare campagne vincenti, dunque, è fondamentale creare visual content per ads adatte al proprio pubblico in modo che l’algoritmo impari le cose giuste dagli input che gli vengono forniti.

Visual content per ads: contenuti visivi che funzionano

visual content per adsPer farla breve: una campagna di advertising online di successo non può prescindere da visual content per ads ben realizzati.

Ma quali sono i visual per ads più efficaci in tal senso? È possibile definire alcune tipologie più performanti? In un certo senso sì, sebbene occorra sempre ricordarsi che non esiste una ricetta buona per tutti e che test ed esperimenti devono essere fatti in continuazione.

Tuttavia, vediamo insieme quali sono alcuni contenuti visivi che possono funzionare meglio in una campagna.

  • Immagini. Banale, ma non troppo. Molto spesso si tende a dare poca importanza alla bellezza dell’immagine. In realtà un’immagine attraente può fare tutta la differenza del mondo per il successo di un’inserzione in quanto l’occhio umano è naturalmente attratto da ciò che è bello o quantomeno sorprendente.
  • Infografiche. Uno strumento che negli ultimi anni ha un po’ perso il suo appeal originario, ma che in realtà può tornare molto utile nella creazione di ads visuali con cui si vuole comunicare in maniera sintetica e diretta, mettendo i dati davanti a tutto il resto.
  • Video. I contenuti video sono molto apprezzati dagli algoritmi social perché sono potenti vettori di coinvolgimento del proprio pubblico. Quando vengono inseriti nelle ads hanno la capacità di attrarre e tenere incollati gli sguardi degli utenti molto più a lungo di un’immagine.
  • Memes. I memes hanno letteralmente invaso le piattaforme social nel corso dell’ultimo lustro e hanno riscontrato grande apprezzamento da parte degli utenti. Per questo possono essere molto efficaci anche come visual content per ads.
  • Citazioni. Una bella citazione, ben incorniciata, coerente con il messaggio che vogliamo trasmettere, firmata da un esponente autorevole del nostro settore, può essere determinante per il successo di un’inserzione.
  • Screenoshot. Le persone non vogliono sentirsi dire cosa devono fare, voglio vedere con i loro occhi e toccare con mano. Gli screenshot possono essere utili per creare post dimostrativi. Ciò che si vede conta di più di ciò che viene raccontato.

Quelle appena elencate sono a nostro avviso i tipi di visual content per ads più perfomanti al momento sulle piattaforme di advertising. Le hai testate anche tu? Cosa ne pensi?

Ti potrebbero interessare