Copywriting, Web Marketing

4 insidie di una strategia basata su user generated content

user generated content

L’espressione user generated content sta a indicare quei contenuti che gli utenti hanno la possibilità di pubblicare autonomamente su blog e social media.

Commenti, immagini, video, recensioni, sono tutte tipologie di contenuto che l’utente può veicolare attraverso siti e piattaforme online.

Per chi gestisce tali piattaforme una strategia basata sui contenuti degli utenti e le loro interazioni offre grandi opportunità in termini di visibilità, ma anche qualche insidia di cui tener conto.

Noi ne abbiamo individuate 5.

I rischi dello user generated content

La prima insidia consiste nella necessità di dover moderare questi contenuti. Alcune piattaforme, tipo TripAdvisor, usano un sistema di pre-moderazione dei commenti, per cui questo sono scansionati e verificati prima di essere pubblicati. Altri invece, come Facebook, adottano una politica di moderazione “a valle” e danno la possibilità agli stessi utenti di segnalare i contenuti ritenuti impropri. Nei gruppi, tuttavia, è possibile implementare anche la moderazione preventiva.

user generated content La seconda insidia risiede nel fatto che alcuni utenti sfruttano la possibilità di pubblicare contenuti propri semplicemente per mero tornaconto personale e non per offrire valore alla community. Anche in questo caso la moderazione è importante. Ma nel caso dei link è anche possibile fare in modo che questi abbiano l’attributo “no-follow” automatico.

Adottare una strategia di user generated content vuol dire innanzitutto riuscire a creare e coinvolgere una comunità intorno a interessi ben precisi. Questo richiede tempo perché frutto di una strategia che va studiata nei minimi dettagli per poter dare i frutti sperati. Per farlo al meglio occorre partire dall’analisi del pubblico e dei suoi interessi e quindi pianificare anche la pubblicazione di contenuti di valore che stimolino l’azione e il coinvolgimento degli utenti.

Una quarta insidia è rappresentata dalle possibili violazioni del copyright da parte degli utenti. Anche in questo caso l’opera di moderazione preventiva si rivela fondamentale, ma molto spesso non è possibile impostare filtri automatici che analizzino anche la liceità dei contenuti. Per questo motivo è molto importante definire a monte delle linee guida in cui gli utenti accettano di essere gli unici responsabili della pubblicazione di contenuti non leciti.

È importante sapere quali sono i rischi di una strategia basata su user generated content. Quelli appena elencati possono essere gestiti efficacemente con le giuste azioni di controllo e prevenzione.

Ti potrebbero interessare