Sviluppo Web

7 lezioni che puoi imparare come sviluppatore di plugin WordPress

sviluppatore plugin Wordpress

Come sviluppatore WordPress hai la possibilità di imparare diverse cose e piccoli trucchetti del mestiere interfacciandoti con gli altri developer della comunità open source.

Un bravo programamatore deve certamente avere dalla sua un’innata propensione alla flessibilità e la capacità di ascoltare e soddisfare le esigenze degli utenti.

I plugin WordPress sono da questo punto di vista un ottimo banco di prova perchè rispondono esattamente a questo genere di necessità.

Qui di seguito abbiamo elencato alcune semplici ma importanti lezioni che puoi imparare sul campo come developer di plugin WordPress.

Pertanto, prima di cimentarti in uno dei progetti della nostra piattaforma Starbytes, ti invitiamo a procedere con la lettura e quindi ad affinare le tue tecniche di programmazione.

Come diventare un bravo sviluppatore WordPress

 

sviluppatore plugin WordPress

Prima lezione – Un plugin risolve un problema.

Ricorda sempre che lo sviluppo di un plugin WordPress deve sempre essere motivato da un’esigenza reale e impellente della comunità. Se realizzi un plugin che non serve concretamente a nessuno, difficilmente potrai contare su un buon numero di download e accrescere il tuo prestigio come sviluppare WordPress.

Seconda lezione – Supporto agli utenti.

Devi prevedere un servizio di assistenza agli utenti efficiente e rapido. La comunità WordPress confida nell’aiuto reciproco e nella capacità degli sviluppatori di essere sempre vicini agli utenti nel momento del bisogno. Forum e FAQ sono gli strumenti solitamente più utilizzati e che garantiscono tempi di esecuzione rapidi.

Terzo lezione – Evita Composer.

Il page builder Composer è portatore di numerose e croniche incompatibilità con plugin WordPress aggiuntivi. Evita dunque di farne uso e tenetelo in considerazione nello sviluppo del vostro plugin.

Quarta lezione – Usa versioni PHP non troppo vecchie.

Nello sviluppo del tuo plugin prevedi la possibilità che sia supportato anche dalle vecchie versioni PHP. Ma non retrocedere troppo, puoi iniziare dalla versione 5.6.

Quinta lezione – La qualità prima di tutto.

Fai attenzione alla qualità del codice. Un buon plugin si riconosce innanzitutto da quello, perchè un codice pulito è garanzia di funzionalità ed efficienza. A tutto vantaggio dell’utente finale, che ovviamente apprezzerà.

Sesta lezione – Esegui dei test.

È fondamentale provare e testare la propria “creatura” prima di metterla sul mercato, in modo da evitare bug e mal funzionamenti che potrebbero creare subito malcontento tra gli utenti.

Settima lezione – Prendi nota.

Un bravo sviluppatore WordPress deve prendere sempre nota dei passaggi che compie nella realizzazione del proprio prodotto. Avere un processo ben definito è utile per individuare in un secondo momento ciò che ha funzionato da ciò che non ha funzionato.

Ti potrebbero interessare