Sviluppo Web, Web Marketing

Come creare un sito per l’affiliate marketing

affiliate marketing

L’affiliate marketing è uno dei tanti modi che oggigiorno possono essere utilizzati per guadagnare online in maniera automatica.

Attenzione però. Guadagnare in automatico non significa guadagnare facilmente!

Per creare un sito in grado di monetizzare dai link di affiliazione richiede tempo, impegno e competenze.

In questo articolo cercheremo di fornirti alcune indicazioni di base su come avviare un sito per l’affiliate marketing e quindi iniziare a guadagnare da esso.

Quindi se ti interessa questo argomento, prosegui nella lettura.

 

Argomento e domain name del tuo sito per l’affiliate marketing

La prima cosa che devi fare, è scegliere l’argomento sul quale desideri incentrare il tuo sito e su qual trarre i tuoi profitti di affiliazione. Non è una scelta facile, perché la concorrenza è tanta in questo settore e il rischio è quello di replicare qualcosa che già esiste senza riuscire a dargli un taglio particolarmente innovativo in grado comunque di attirare l’attenzione. Devi quindi innanzitutto guardarti intorno, analizzare il mercato, la concorrenza e individuare una nicchia sulla quale concentrare la tua produzione di contenuti.

In seconda battuta dovrai scegliere un nome di dominio adatto. In questo caso la tendenza generale è quella di includere una keyword all’interno del domain name. Si tratta di una scelta alquanto “vecchia” e superata ma che soprattutto non dà i risultati sperati in termini di visibilità. Molto meglio in tal senso fare uno studio approfondito del brand e posizionarlo in maniera coerente e differenziante sul mercato.

 

Tre differenti soluzioni per l’affiliate marketing

A questo punto devi scegliere che tipo di sito per l’affiliate marketing vuoi creare. Fondamentalmente hai difronte a te 3 possibilità:

  • Blog
  • Landing page
  • Portale

Quella del blog è una soluzione molto utilizzata per chi fa affiliate marketing. Puoi realizzarlo velocemente utilizzando piattaforme come WordPress.com o Blogger e iniziare subito a produrre contenuti inserendo al loro interno i link di affiliazione. La principale criticità di un blog di affiliazione consiste nel fatto che all’inizio dovrai produrre da solo una montagna di contenuti e questo logicamente richiede tanto tempo e impegno.

affiliate marketingMa non solo. Devi realizzare contenuti che effettivamente possano interessare ed essere di valore per la tua audience; devi stare attento alla scelta delle immagini e di eventuali altri contenuti multimediali e a non commettere banali errori grammaticali; devi insomma essere bravo a pianificare un piano editoriale, a scrivere e ad assemblare contenuti in maniera coerente e originale. Per questo spesso molti affiliate marketer, decidono di affidarsi a un content creator esperto o a un copywriter professionista.

Hai anche la possibilità di creare una semplice landing page per fare affiliate marketing. Dal punto di vista tecnico creare una landing page è più semplice e rapido rispetto a un intero blog. Ma dal punto di vista del layout e del copywriting dovrai fare comunque molta attenzione. Non è facile infatti riuscire con un singolo contenuto ad attirare l’attenzione del pubblico, generare il suo interesse, instillare in esso un desiderio e stimolarne l’azione. Tutto passa attraverso un copywriting scientificamente studiato per l’affiliare marketing.

Infine il portale. Creare un portale web per l’affiliate marketing può sembrare una soluzione particolarmente impegnativa ed in effetti lo è. Ma i risultati che un portale articolato in più argomenti, con alle spalle una vera e propria redazione, può dare sul lungo periodo è nettamente superiore a quello di un blog personale o di una semplice landing page.

Come vedi le soluzioni per fare affiliare marketing sono diverse e ognuna di esse richiede un impegno differente da parte tua. Sta a te scegliere la soluzione migliore in base alle tue possibilità e necessità.

Ti potrebbero interessare