Web Design

Siti belli e attraenti: emozioni e web design

Siti belli e attraenti: emozioni e web design

Ha senso in quest’epoca parlare di siti belli? E qual è il significato che diamo all’aggettivo “bello” nell’ambito del web design? Partendo da queste domande cerchiamo di comprendere e analizzare quali siano le dinamiche che intervengono durante la navigazione di un sito. La scienza e il senso comune ci dicono che siamo solitamente più interessati e coinvolti da ciò che genera in noi un’emozione e che non sono solo i meccanismi della ragione (come ad esempio la ricerca di un’informazione) a guidare le nostre esperienze multimediali. Insomma web ed emozione quando si incontrano possono dar vita a fenomeni interattivi e coinvolgenti.

Siti belli ed emozionali vs siti freddi e asettici

Alla luce di queste considerazioni appare chiaro che anche per le aziende la ricerca del “bello” e dell’emozione diventa necessariamente funzionale al loro business. Siti belli e accattivanti in grado di catturare lo sguardo anche dell’internata più distratto e indaffarato hanno certamento molte più probabilità di generare una conversione rispetto a siti web asettici o ancora peggio graficamente inadeguati. I web designer iscritti a Starbytes che lavorano ai contest di grafica web e ai job di sviluppo e programmazione sono ben consapevoli di questo fatto.

Esempi di siti belli e loro caratteristiche

Ma a questo punto sorge spontanea una domanda: come si fa ha realizzare un sito emozionale in grado di coinvolgere e stimolare l’interazione dell’utente medio? E allora proviamo innanzitutto a fornirvi qualche esempio pratico grazie al contributo di webdesignledger.com

Siti belli e attraenti: emozioni e web design

iuqo.com_-1024x465

www.mahedineyahia.fr_-1024x517
I tre siti che avete appena visto testimoniano in maniera diversa ma allo stesso tempo simile il ruolo che il lato emozionale riveste nell’esperienza di navigazione. Ma vediamo ancora più in dettagio quali sono gli elementi grazie a cui è possibile dar vista a siti belli in grado di generare un’emozione in chi li naviga.

Font – La scelta del carattere tipografico influisce in modo evidente sull’aspetto estetico al pari di un’immagine, di un’illustrazione o di un effetto. In questo modo anche i siti più minimali basati solo sul testo scritto possono creare il giusto “mood” con l’utente.

Colore – Cosa più del colore è in grado di emozionare? Tutto sta a scegliere quelli più adatti al tipo di sito che si intende sviluppare. Così ad esempio il giallo è indice di felicità e ottimismo, il rosso di passione, eccitamento e attenzione, il verde di pace e relax e così. Date un’occhiata a questi siti famosi in cui l’uso del colore è strettamente funzionale a loro scopo.

tripadvisor-1024x513

wikipedia-1024x518

yelp-1024x508
Contenuti – Anche i contenuti testuali e lo stile con cui sono proposti possono certamente influenzare il livello di un sito web. E’ anche grazie ad essi che è possibile costruire “l’interlocutore” e definire quindi la tipologia del vostro target.

Immagini – Un’immagine o un video scioccante, curioso, straordinario o particolare può generare non una ma mille emozioni nell’utente. Siti belli e coinvolgenti non possono prescindere da un utilizzo emozionale delle immagini.

Con questo articolo speriamo di avervi fornito qualche indicazione utile su come impostare lo sviluppo e il design di siti web dall’elevato potere emotivo e stimolante. Potete mettere alla prova le vostra capacità participando ai contest e ai job di Starbytes.

 

Ti potrebbero interessare