Sviluppo App

Requisiti preliminari per creare app per bambini

creare app per bambini

Creare app per bambini è tutt’altro che semplice.

Non è semplice per una serie di motivi che vi riportiamo in questo articolo e che di fatto rappresentano i requisiti fondamentali da tenere sempre bene a mente.

Negli ultimi si è fatto un gran parlare tra i ricercatori, ma giustamente anche all’interno delle famiglie, dell’opportunità o meno di far interagire i bambini con le tecnologie digitali sin da tenera età.

Infatti se da un lato alcuni studi ne evidenziano l’inadeguatezza e la pericolosità, dall’altro ci sono prove inconfutabili di effetti positivi sullo sviluppo cerebrale.

La soluzione sta nel mezzo, ovvero nel trovare il giusto equilibrio e nella capacità di sviluppare app di qualità, vicine alle esigenze fisiche e psicologiche del bambino.

Vediamo dunque quali sono i prerequisiti necessari per realizzare app di questo tipo.

6 aspetti di cui tenere conto nel creare app per bambini

creare app per bambiniPrimo fatto da considerare: i bambini piccoli non sanno leggere e non hanno ancora ben sviluppata la proprietà del linguaggio. Quindi spesso la parola scritta è inutile, molto meglio utilizzare le icone.

Ma quali icone? La loro capacità di astrazione è ancora limitata per cui occorre utilizzare immagini semplici e stilizzate come ad esempio delle banali forme geometriche che i bambini potranno facilmente memorizzare e naturalmente associare a una determinata funzione.

Secondo importante aspetto: la loro manualità e capacità muscolare è assai limitata rispetto a quella degli adulti per cui una buona app a misura di bambino deve tenerne conto.

Questo si traduce nella realizzazione di interfacce grafiche più semplici e grandi che consentano al piccolo utente di adattarsi al suo grado di manualità ancora precoce.

Inoltre ad ogni azione compiuta sullo schermo è fondamentale offrire al bambino un feedback chiaro, evidente e immediato.

Terzo: non bisogna caricarli di troppe informazioni contemporaneamente. I bambini non hanno ancora la capacità di gerarchizzare le informazioni per cui ogni schermata dovrebbe prevedere un solo input a cui è richiesta una sola azione.

Quarto punto, il più “delicato”: la sicurezza. Tutti i genitori sono giustamente preoccupati per la sicurezza dei propri bambini.

Per questo motivo occorre dar loro la possibilità di gestire come meglio credono questo aspetto, personalizzando l’accesso ai contenuti della app.

Creare app per bambini non è semplice, perchè occorre considerare un fatto spesso dimenticato (siamo al quinto punto): chi sviluppa l’app non è più un bambino.

Gli adulti dimenticano in fretta i bisogni, i desideri e i sogni che hanno provato da bambini e questo inevitabilmente crea una barriera di cui è bene tenere conto.

Ricerca e osservazione sono fondamentali per capire il loro mondo.

Inifine bisogna sempre ricordare che se i bambini sono gli utenti, i genitori sono i clienti. Sono gli adulti che acquistano o che danno permessi e fanno concessioni.

Quindi creare app per bambini di fatto vuol dire anche realizzare qualcosa in grado di convincere i genitori.

Perchè alla fine, l’ultima parola spetta a loro.

Ti potrebbero interessare