Sviluppo Web, Web Design

Realizzare un chat robot: principi di conversational design

chat robot

Può essere considerato un fatto oramai inoppugnabile la robotizzazione e l’automatizzazione dei processi comunicativi che sta man mano prendendo il sopravvento nelle relazioni quotidiane. Questo non deve necessariamente essere visto come un male, anzi. Le imprese puntano molto sulle tecnologie di Intelligenza Artificiale per ottimizzare i processi e i flussi di comunicazione sia all’interno della propria organizzazione sia nella gestione dei rapporti con il pubblico. L’esempio più lampante e già largamente in uso è quello del chat robot, ovvero di una conversazione online gestita in maniera autonoma e automatica da un dispositivo tecnologico.

Interfacce conversazionali per chat robot

chat robotLe cosiddette interfacce conversazionali rappresentano la parte di user experience design di un chat robot. Facebook l’ha già lanciato sul servizio Messenger e anche Google si appresta farlo con il suo nuovo assistente virtuale; e così farà pure Microsoft con la nuova versione di Windows in uscita nei prossimi mesi. Realizzare questo genere di dispositivi e in particolare il front-end, ovvero la parte visibile al pubblico con cui gli utenti effettivamente interagiscono, non è affatto semplice. E allora come fare per progettare e creare un’interfaccia usabile e in grado di supportare una tecnologia di questo tipo?

Suggerimenti per la realizzazione di un chat robot

  • Per prima cosa consigliamo a tutti gli sviluppatori che desiderano cimentarsi con questa tecnologia di scegliersi un toolkit in linea con gli obiettivi prefissati. In Rete è possibile trovarne già di diversi tipi come ad esempio Chatfuel, Twine, Wit, Botkit, Api.ai, Botwiki.
  • Il design conversazionale impone un nuovo paradigma di comunicazione e in particolare una nuova modalità di interazione tra utenti e applicazioni. Il primo “incontro” online con un chat robot rompe molte delle convenzioni a cui gli utenti erano abituati creando un certo spaesamento. Per questo motivo è buona cosa introdurre l’utente all’utilizzo di questa nuova tecnologia, ad esempio con un messaggio iniziale esplicativo.
  • Una delle sfide più ardue nella creazione di un chat robot consiste nel rendere la conversazione tra utente e sistema più fluida e naturale possibile. Occorre “insegnare” ad esempio al robot a distinguere tra possibili diverse domande e tra informazioni vere e false.
  • Quando ci si appresta a creare un chat robot occorre pensare come un copywriter non come uno sviluppatore. Contenuti e parole sono fondamentali per definire lo “stile” di un prodotto e le app di conversazione migliori sono proprio quelle che si focalizzano su questi elementi.

Ti potrebbero interessare