Vita da Freelance

Piccola guida di fantasia creativa per ritrovare l’ispirazione

fantasia creativa ispirazione

Chi opera nel settore creativo sa che per far bene in questo campo occorre sempre avere la giusta “carica” che è indispensabile per sfornare in continuazione idee e progetti di valore. Ma tirare fuori un’idea geniale dopo l’altra a volte può essere molto faticoso e anche il cervello ogni tanto ha bisogno di ricaricarsi. Il blocco creativo è sempre dietro l’angolo, perchè dopo tutto siamo essere umani, non macchine. Una piccola guida di fantasia creativa può essere lo strumento giusto per ricaricare le pile e ridare nuova linfa alle proprie capacità creative.

Le classiche guide per ritrovare l’ispirazione persa e ricaricare le pile

In passato vi abbiamo già dato diversi consigli su come organizzare la vostra giornata per essere sempre mentalmente attivi e suggerimenti spezzare la monotona routine lavorativa che piano piano assorbe tutte le vostre energie. A tal proposito è bene fare qualche riflessione in più. È evidente che per poter ricaricare le pile e superare così il blocco creativo, la cosa più sensata e naturale che si possa fare è quella di fermarsi e distogliere completamente l’attenzione da ciò che si sta facendo concentrandosi su altro o magari anche solo su stessi. Purtroppo però questo non sempre è possibile. E come fare allora? Qual è il modo più efficace per alimentare la propria fantasia creativa?

fantasia creativa

Fare una dieta equilibrata e dormire a sufficienza, due dei consigli più comuni che vengono solitamente offerti per ritrovare la giusta dose di inventiva, in realtà dovrebbero comunque far parte di un modo sano ed equilibrato di vivere la quotidianità. All’atto pratico queste non sono vere tecniche per allenare la creatività, ma piuttosto i fattori essenziali per vivere una vita sana e normale. Quindi che fare? La nostra piccola guida di fantasia creativa prevede in realtà un solo fondamentale passaggio, ovvero l’analisi e la riflessione su sestessi e sul tipo di lavoro che si sta svolgendo.

Allenare la fantasia creativa con studio e metodo

La domanda fondamentale a cui rispondere, dunque, è la seguente: il vostro lavoro di freelance consiste realmente nella produzione di idee e progetti senza soluzione di continuità? Se la risposta è sì, allora forse c’è qualcosa che non va. OK, è vero, il vostro lavoro di designer consiste essenzialmente nel trovare un’idea vincente per ogni progetto su cui lavorate. Ma, la creatività non è solo intuito e pura inventiva; è anche allenamento, raccolta di dati, osservazione e studio dei lavori altrui. Quindi per (ri)trovare la vostra ispirazione non è sufficiente fare una passeggiata, occorre un approccio riflessivo e un metodo di studio da applicare quotidianamente. E così anche nei momenti di scarsa reattività mentali, potrete affidarvi alla vostra piccola guida di fantasia creativa creata nel tempo con il lavoro e lo studio.

Ti potrebbero interessare