Grafica e Design

Usare Photoshop come convertitore GIF per la tua infografica

convertitore GIF

Partiamo da un fatto difficilmente contestabile: i contenuti visivi hanno sempre avuto un ruolo preponderante nel marketing e nella pubblicità.

E continuano ad averlo anche oggi. Anzi, grazie al web e all’esplosione del fenomeno social media hanno acquisito ancora più rilevanza nella comunicazione a tutti i livelli.

È sufficiente andare su Facebook o fare una semplice ricerca su Google per constatarlo: immagini, video e infografiche sono praticamente ovunque e invadono il web.

La comunicazione, dunque, è oggigiorno una comunicazione essenzialmente visiva.

Alla luce di ciò, in questo articolo ti illustreremo come usare Photoshop come convertitore GIF con cui potrai trasformare una semplice infografica in una gifografica di grande effetto e appeal per il tuo pubblico.

Ma innanzitutto che cos’è una gifografica?

La parola dice già molto, se non tutto, ed è la crasi di due parole che probabilmente conosci già: gif + infografica.

All’atto pratico una gifografica è un’infografica animata, in movimento.

E ciò che appare in movimento, come puoi ben intuire, cattura subito l’attenzione del pubblico e dell’utente più distratto.

Ma tornando al focus di questo articolo, cerchiamo di capire in che modo Photohop può fungere da convertitore GIF e riuscire così a creare un’infografica animata (o gifografica, appunto).

 

I passi da compiere per usare Photoshop come convertitore GIF

Per prima cosa occorre scegliere (o creare) un’infografica statica da cui inziare. La scelta (o la creazione ex-novo) è un momento importante perché l’infografica deve contenere elementi adatti ad essere “animati”. Quindi in pratica tutto ciò che può indicare un processo o un’evoluzione.

Un’infografica come ben sai di solito è costituita da più parti. Prima di procedere con la trasformazione tramite convertitore GIF, devi decidere quali parti animare e quali elementi. Dopodiché utilizza lo stesso numero di fotogrammi per ogni parte scelta, altrimento il risultato finale non sarò uniforme.

Dopo aver individuato parti ed elementi, apri Photoshop e inizia a creare i diversi fotogrammi. Logicamente fai attenzione che le variazioni da fotogramma a fotogramma non siano eccessive. Ricordati che quello che stai cercando di ottenere è il movimento di alcuni elementi grafici in gioco, non la loro completa rielaborazione. Dunque, dosa bene le modifiche.

A questo punto salva ed esporta ogni fotogramma di ciascuna parte in formato png o jog. Ti consigliamo ovviamente di nominare i fotogrammi rispettando la cronologia dell’animazione che vuoi ottenere.

Ora inizia la fase di trasformazione. Carica i fotogrammi su Photoshop attraverso la funzione “Load files into Stack” che trovi nel menu Files—>Scripts. Un volta caricati i frame verifica che ad ognuno di essi corrisponda un layer, quindi attiva la Timeline e clicca su “Create Frame Animation” e quindi seleziona “Make Frames from Layers” dal menu a destra. Puoi anche (anzi devi) indicare la velocità dell’animazione.

Da ultimo non ti rimane che esportare l’animazione creata utilizzando la classica funzione “Save for Web” ma facendo logicamente attenzione a selezionare il formato GIF.

Fatto!

 

 
convertitore GIF
 

 
convertitore GIF

Ti potrebbero interessare