Guide Clienti

Naming e payoff: i contest di Starbytes

naming e payoff

Naming e payoff: a volte ci si dimentica come alcuni termini usati quotidianamente nel mondo della comunicazione e della pubblicità non siano chiari ed immediatamente decodificabili.

La parola “naming” almeno è facilmente riconducibile al significato italiano (nome), ma per il payoff il discorso si fa più complesso. Il payoff chiamato anche (erroneamente) slogan è la famosa frase che accompagna il nome dell’azienda o prodotto e ne descrive le caratteristiche, la filosofia oppure la missione (ovvero la mission).
La cosa curiosa è che il payoff, termine inglese, è usato solo in Italia per identificare quello che una volta si chiamava slogan (termine rimasto in uso con valenza politica). All’estero si usa il termina “tag-line“.

Il perchè di questa digressione va ricercato nel nuovo contest di “Naming e payoff” pubblicato su Starbytes dove ci sono ben 1.100 euro in palio per il vincitore. Vale la pena informarsi bene prima di inviare proposte no?

Naming e payoff: nuovo contest su Starbytes

La richiesta è quella di creare nome e payoff per una catena di negozi di pizza al taglio e prodotti da forno con un forte impatto sulla clientela di passaggio. Quindi nome immediatamente mnemonico. Tra i vincoli da rispettare c’è la richiesta di avere i domini .com e .it liberamente registrabili.
Ricordiamo che per controllare se i domini sono disponibili occorre usare siti come Aruba, Register oppure il più pratico domaintyper che permette di controllare rapidamente quale e quanti estensioni sono libere. Anche perchè il costo per acquistare un dominio in vendita può essere elevato come descritto qui.

A questo link sono presenti le informazioni necessarie, il brief e le linee guida fornite dal cliente per creare le proposte di naming e payoff. Tutti i  partecipanti hanno inizialmente 5 proposte a disposizione e sarà a discrezione del cliente decidere chi “sbloccare” e da chi ricevere altre proposte.

Inseriamo qui altri 2 post utili, creati da nostri affezionati Starbyter.

Il primo è di nikka dal curioso titolo “Non sempre si può perdere“, contiene alcuni suggerimenti per approcciare i naming contest. Il secondo post è di magilia che riassume alcune linee guida utili per la realizzazione e la creazione di payoff creativi.

In ogni caso durante i 15 giorni del contest ci sarà modo di capire quale strada creativa prendere.

Ecco i dati essenziali del contest:
Titolo: Nome e payoff catena negozi pizza al taglio e prodotti da forno
Categoria: naming e payoff
Durata: 15 giorni
Budget in palio: 1100 euro

Buona creatività

naming e payoff

Ti potrebbero interessare