Sviluppo App

Layout per app Android: piccola guida per sviluppatori e designer

layout per app android

Uno degli errori più comuni che molti sviluppatori mobile solitamente commettono è quello di pensare che la creazione di layout per app Android e iOS possa essere perfettamente compatibile. In effetti esistono diversi aspetti in comune tra le due piattaforme, ma è del tutto evidente che sviluppare un’applicazione Android richiede il rispetto di specifiche tecniche del tutto differenti rispetto ad Apple. Da questo punto di vista per fortuna ci viene in aiuto Google con le sue linee guida dedicate alla realizzazione di interfacce grafiche per applicazioni mobile. In aggiunta ci permettiamo anche noi di offrirvi alcuni suggerimenti utili su come approcciare la creazione di layout per app Android.

Consigli e suggerimenti nella creazione di layout per app Android

layout per app android

  • Innanzitutto vi consigliamo di utilizzare sempre il RelativeLayout perchè questo vi permette di posizionare gli “oggetti” in relazione all’area del layout stesso e degli altri elementi già collocati sullo screen.
  • Vi suggeriamo inoltre di non specificare le dimensioni delle immagini “hard-coded”. Per evitare questo è preferibile utilizzare “wrap_content” e “match_parent” per definire le dimensioni di larghezza e altezza, come suggerisce anche Google.
  • Nel momento in cui ci si trova a dover indicare dei valori reali per definire le dimensioni di un layout per app Android è sempre preferibile adottare la misurazione in Dps (density independent pixels) che consente di mantenere una visualizzazione ottimale su qualsiasi tipo di dispositivo.
  • Utilizzate le Resource Folders per ottimizzare lo scaling di elementi bitmap attraverso il posizionamento delle differenti risoluzioni all’interno delle rispettive cartelle.
  • Invece di creare forme personalizzate per la vostre app, utilizzate il più comune linguaggio XML per definire i vostri “drawables” come suggerito anche da Google. Potete disegnare pulsanti, sfondi, linee e tutto il layout utilizzando semplici forme geometriche.
  • Un altro valido aiuto viene dalle immagini 9-patch. Di cosa si tratta? Di immagini di fondo standard per la creazione di pulsanti e riquadri che consentono di adattare automaticamente le dimensioni dell’eventuale testo inserito al loro interno.
  • Consigliamo di usare l’opzione preview in real-time dell’editor Android per verificare in tempo reale come il vostro layout per app potrà apparire su schermi di differenti dimensioni.
  • La visualizzazione del layout su smartphone è logicamente differente da quella su tablet. In questo caso la vera sfida per chi crea layout per app è fare in modo che lo scale-up avvenga in maniera ottimale. Per ottenere ciò è possibile utilizzare il metodo delle Resource Folders, come abbiamo visto in precedenza, oppure i Fragments, ovvero moduli di interfaccia grafica che possono essere facilmente adattati alle differenti dimensioni e risoluzioni dello schermo.

Ovviamente questo breve vademecum non vuole essere esaustivo e vi consigliamo quindi di far riferimento alle sopracitate linee guida Google per sviluppatori e designer di layout per app Android.

fonte immagine: developer.android.com

Ti potrebbero interessare