Guide Clienti

Quel che c’è da sapere prima di lavorare con un freelance

lavorare con un freelance

Al giorno d’oggi lavorare con un freelance rappresenta un’opzione più che plausibile per le start up e i piccoli business che si affacciano su mercato. Grazie alla possibilità di accedere velocemente a profili professionali online, di scambiarsi file e contenuti multimediali in tempo reale, i liberi professionisti nel campo del marketing e della creatività offrono servizi “leggeri”, economici ma al tempo stesso ultra-professionali, bypassando in questo modo l’intermediazione delle classiche agenzie di comunicazione. Cerchiamo allora di capire meglio in questo articolo ciò che è bene sapere e conoscere prima di intraprendere un rapporto di collaborazione con un freelance.

Lavorare con un freelance di Starbytes

Considerata l’agguerita concorrenza che si riscontra oggigiorno tra liberi professionisti attivi nel campo del web design e della grafica, la scelta del freelance a cui affidarsi risulta talvolta piuttosto ardua e complicata. La prima cosa che tendenzialmente si fa è quella di cercare online il profilo giusto per il tipo di progetto che si intende realizzare. In questo senso piattaforme come Starbytes offrono la possibilità di visionare centinaia di profili e di valutare quello più consono alle proprie esigenze. In particolare, grazie al comodo campo di “ricerca avanzata”, è possibile individuare profili specifici secondo le diverse categorie creative (come ad esempio web design, sviluppo software, grafica e design, e così via) e scegliere di lavorare con un freelance in linea con le necessità del progetto.

lavorare con un freelance

Alcune domande da porsi prima di lavorare con un freelance

Starbytes è pensata per start up e business con sede in Italia e permette loro di intercettare e richiede la collaborazione di creativi italiani. Questo elemento favorisce lo scambio e il dialogo tra cliente e freelance che altrimenti risulterebbe assai difficile e complicato sia per problemi di natura linguistica che per ragioni logistiche legate al fuso orario. Ad ogni modo, prima di decidere se lavorare con un freelance e con quale farlo è bene porsi le seguenti domande: qual è la natura del mio progetto? È fondamentale incontrarsi di persona oppure può essere realizzato a distanza? Qual è il budget a mia disposizione? Quali sono le tempistiche realizzative che il freelance deve rispettare? In base alle risposte ottenute sarà certamente più semplice scegliere il creativo con cui collaborare.

credits image: http://www.instantshift.com

Ti potrebbero interessare