Web Marketing

La guerra del marketing tra social media e SEO strategy

la guerra del marketing

L’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca e l’utilizzo dei social media sono due aspetti strettamente correlati tra loro.

Si tratta di attività che in ogni caso possono “cozzare” l’una con l’altra se non vengono pianificate e sviluppate nel modo giusto.

In tal senso c’è chi addirittura parla di vera e propria guerra del marketing (forse esagerando un po’…) tra SEO e social media.

SEO e social media: due aspetti di una strategia multidisciplinare

La verità è che la SEO e i social media sono “fatti” l’una per gli altri e che un buon piano di marketing che punta a posizionare il brand e ad aumentarne la visibilità online non può prescindere dall’elaborazione di una strategia multidisciplinare.

Un brand ben posizionato sulla SERP di Google secondo le keyword più performanti è il sogno di qualunque azienda che aspiri a incrementare la propria visibilità online.

Allo stesso tempo la grande popolarità di social network come Facebook e Instagram rappresenta una grande risorsa in termini di crescita per chi vuole fare business in Rete.

Chi vincerà dunque la guerra del marketing tra SEO e social media? Nessuno dei due ovviamente!

Guerra del marketing: benefici di una campagna social ben fatta e strutturata

  • Riconoscibilità del brand: una buona comunicazione via social aiuta a rendere il brand riconoscibile ovunque, posizionandolo eventualmente anche sui mercati internazionali.
  • Fedeltà al brand: i social offrono l’opportunità di “stare sempre vicino” al cliente incrementando in questo modo le chance di fidelizzarlo sul lungo periodo.
  • Fiducia nel brand: strettamente correlato al punto precedente, la fiducia si guadagna con un lavoro costante di relazione ed engagement.
  • Autorevolezza del brand: tutto questo aiuta a costruire una brand identity autorevole, affidabile e quindi in grado di durare nel tempo.
  • Ranking migliore sui motori di ricerca: una buona campagna social veicola traffico qualificato verso il sito ufficiale aumentando il suo valore dal punto di vista SEO. Ecco, quindi, che la guerra del marketing non è affatto una guerra, ma un’alleanza.

É evidente che, grazie a un’uso corretto e programmato dei social media, i costi che l’azienda deve sostenere per ottenere tali benefici sono infinitamente inferiori rispetto a quelli previsti da una comunicazione di tipo tradizionale.

la guerra del marketing

Ti potrebbero interessare