Sviluppo App

Esempi di app in realtà aumentata: il futuro è adesso

realtà aumentata esempi

Per anni sviluppatori e marketer di tutto il mondo hanno enfatizzato le grandi potenzialità della realtà aumentata e forse ora sta arrivando davvero il momento della diffusione di massa di questa tecnologia.

Le condizioni in effetti ci sono tutte: gli utenti sono alla ricerca di esperienze di navigazione sempre più coinvolgenti e appaganti e i dispositivi mobile sono ormai alla portata di tutti.

Non ultimo, la tecnologia può dirsi “pronta” per il grande salto.

Qualche tempo fa abbiamo avuto le prime avvisaglie con il fenomeno planetario dei Pokemon Go e, come accade quasi sempre in questi casi, è il mondo dei videogame ad anticipare le grandi rivoluzioni.

Tuttavia, ci sono alcune “resistenze”: i marketer in particolare non hanno ancora acquisito la piena consapevolezza delle potenzialità di questa tecnologia e sono dubbiosi sulla sua effettiva efficacia.

Cerchiamo di fugare questi dubbi offrendo alcuni esempi di applicazione della realtà aumentata.

 

Esempi di realtà aumentata da cui trarre spunto

Rispetto alle tecnologie di realtà virtuale, la AR (augmented reality) non ha bisogno di accessori particolari ed è già alla portata di tutti grazie alla diffusione planetaria dei dispositivi mobile.

È sufficiente uno smartphone con una camera per poter interagire con il mondo reale e “aumentarlo” con filtri e layer.

Non è una tecnologia che “immerge” l’utente in un mondo di pura fantasia, ma che al contrario “fonde” e sovrappone informazioni e contenuti virtuali a lui utili alla realtà concreta e palpabile del presente.

Ma vediamo alcuni esempi di realtà aumentata applicata.

  • Come ti sarai certamente accorto se sei un utente “social” assiduo, Snapchat e Instagram implementano già funzioni di realtà aumentata grazie alla possibilità di inserire adesivi virtuali sulle foto. È possibile prendere spunto da questi esempi per realizzare app simili e utilizzarle per implementare strategie di marketing che prevedano l’uso di queste funazionalità “aumentate”.
  • Anche il video può essere oggetto di un “potenziamento” del genere e in un mondo in cui i contenuti audiovisivi stanno assumendo sempre maggiore rilevanza anche a livello di business, la realtà aumentata può essere implementata anche su video di alta qualità in modo da offrire agli utenti un’esperienza ancora più immersiva e appagante.
  • Quello dei videogame è il “regno” prediletto della realtà aumentata. Vi abbiamo già accennato a Pokemon Go, ma oramai gli esempi di videogiochi “aumentati” sono in continuo…ehm…aumento. Il gioco può essere utilizzato come “grimaldello” per attuare strategie di marketing innovative e sorprendenti che prevedano l’interazione tra realtà e dispositivi mobile.
  • Avete mai provato la app di realtà aumentata di IKEA? Beh, fatelo! Vi permette infatti di inserire all’interno della vostra abitazione o ufficio i prodotti virtuali selezionati dal catalogo. In questo modo avete la possibilità di provare un prodotto prima di acquistarlo. Ecco un ottimo esempio di realtà aumentata applicata che unisce gioco, marketing e utilità. Sensazionale!
  • Questa tecnologia può essere utilizzata anche per “migliorare” il proprio aspetto. Ad esempio l’Oreal ha rilasciato un’app che permette di modificare in video il colore dei propri capelli scegliendo tra le numerose tinte in catalogo. Una volta trovata la tinta giusta, non vi rimane che acquistarla.

Come puoi vedere gli esempi di realtà aumentata già esistenti sono diversi e rendono tutti bene l’idea di ciò che è possibile fare con questa tecnologia.

Sta a te sviluppatore e/o marketer ingegnarti per tirarne fuori il meglio!

Ti potrebbero interessare