Web Marketing

Le più importanti ecommerce kpi da tenere sotto controllo

ecommerce kpis

Vendere prodotti online oggi è diventata cosa usuale e gli utenti hanno ormai acquisito una certa familiarità con lo strumento ecommerce.

Ciò ha comportato due importanti conseguenze: da un lato sono aumentate le opportunità di profitto per i brand in ogni settore; dall’altro la concorrenza si è fatta sempre più agguerrità e spietata.

Per riuscire a ottenere i risultati sperati occorre quindi fare ciò che ancora molti tuoi concorrenti non fanno, ma che di fatto è essenziale: monitorare le ecommerce kpi e tramite queste raccogliere dati per migliorare le tue performance di vendita.

ecommerce kpisL’esigenza di tenere sotto controllo le principali ecommerce kpi deriva anche dal fatto che l’esperienza di acquisto online si è fatta via via sempre più complessa e oggi coinvolge diversi canali di acquisizione.

Non è per nulla semplice quindi riuscire a padroneggiare tutti questi strumenti e ottenere performance di vendita all’altezza delle aspettative.

L’analisi dei dati da questo punto di vista si rivela uno strumento fondamentale per riuscire a ottimizzare e migliorare il processo di vendita e acquisto.

La raccolta dai dati può avvenire solo grazie al monitoraggio costante di alcune importantissime ecommerce kpi che abbiamo deciso per tua comodità di elencare qui di seguito.

Nel farlo abbiamo deciso di raggrupparle in 3 categorie: kpi di marketing, kpi di vendita, kpi di spedizione, consapevoli del fatto che talvolta possano coincidere e sovrapporsi.

Ecommerce kpi di marketing

Origine del traffico: ti dice da dove viene il cliente e quale canale di acquisizione del cliente sta performando meglio.

Click-Through Rate: valore che indica la percentuale di utenti che effettivamente cliccano su un tuo annuncio e serve per misurare l’efficacia di quest’ultimo.

Visitatori ricorrenti: indica la percentuale di utenti che decidono di tornare sul ecommerce una seconda volta. Importante per capire il livello di fidelizzazione.

Punto di abbandono del percorso di acquisto: per poter migliorare le performance è fondamentale capire in che punto del funnel gli utenti abbandonano il percorso di acquisto.

Ecommerce kpi di vendita

Bounce Rate: indica la percentuale di utenti che abbandonano il tuo sito ecommerce dopo aver visitato solo una pagina.

Customer Lifetime Value: quanto vale il tuo cliente? Quanti acquisti compie mediamente nell’arco di un dato periodo? Qual è ritorno economico?

Visualizzazioni di pagina: tieni sotto controllo il numero di visite al tuo sito, è un valore che indica il potere di ricettività e l’efficacia delle tua ads.

Carrello abbandonato: molti utenti abbandonano il funnel di acquisto dopo avere aggiunto prodotti al carrello. Questo può essere utile per fare eseguire un’azione di remarketing mirata su questi utenti.

Ecommerce kpi di spedizione

Accuratezza dell’inventario: assicurati che tutti i prodotti inseriti sul tuo ecommerce siano effettivamente presenti in magazzino e disponibili per la spedizione.

Puntualità: una consegna in ritardo può seriamente compromettere le future performance del tuo business online.

Tasso di reso: i resi sono un servizio ormai indispensabile per qualunque ecommerce; assicurati però che la percentuale non sia troppo alta. In quel caso cerca di capire dove sta il problema. Perché un problema sicuramente c’è.

Ti potrebbero interessare