Web Design

Come un design minimalista può impattare l’usabilità del tuo sito web

Le attuali tecniche di web design si concentrano sempre di più sull’esperienza d’uso dell’utente finale e non è un caso che i progettisti sono sempre più dediti allo sviluppo di siti web intuitivi e facili da navigare. Un design minimalista ed essenziale, senza inutili orpelli grafici, permette di focalizzare l’attenzione su ciò che è veramente importante e dà maggiore risalto alle cosiddette call-to-action. In questo articolo vedremo in maniera molto sintetica quali sono gli elementi che caratterizzano un design di questo tipo.

Elementi di design minimalista per siti ad elevato livello di fruibilità

design minimalistaGoogle Search è da sempre uno dei più noti esempi di design minimalista. Sin dai primi sviluppi della piattaforma negli anni ’90, infatti, Google ha privilegiato la semplicità: la home page è stata progettata interamente attorno alla funzione di ricerca e tutto il resto, ad eccezione del brand, è stato accuratamente eliminato o messo in secondo piano. L’eliminazione di tutto ciò che è superfluo e non funzionale allo scopo è certamente uno dei fattori/elementi più importanti che contribuiscono ad aumentare il livello di usabilità e fruibilità del sito.

Dal punto di vista del layout, lo spazio bianco svolge una funzione molto importante in quanto consente di interporre la giusta distanza tra contenuti testuali e visivi. L’occhio umano infatti richiede “spazio” per riuscire a focalizzare il proprio sguardo sugli elementi davvero importanti del layout. In questo modo, insomma, tutto diventa più leggibile e fruibile per l’utente finale.

Ci sono poi altri dettagli importanti in grado di rendere un design minimalista: ad esempio il cosiddetto flat design (di cui proprio Google è stato uno dei maggiori fautori e sostenitori) può essere certamente utilizzato come tecnica per semplificare l’aspetto grafico di un sito web. Allo stesso modo le immagini e le illustrazioni devono essere in grado di balzare immediatamente all’occhio e così anche lo schema colore deve essere il più semplice possibile. La scelta del font è un altro aspetto importante, così come l’uso dei contrasti cromatici e geometrici.

Insomma è evidente che per realizzare un design minimalista occorre prestare molta attenzione a tutta una serie di elementi che, se “gestiti” e utilizzati in maniera opportuna, possono effettivamente rendere l’esperienza di navigazione dell’utente migliore e più appagante. Basti pensare ad esempio a un sito ecommerce, il cui successo si basa esclusivamente sul numero di conversioni online (acquisti tramite sito): in quel caso una grafica semplice e lineare è sicuramente in grado di condurre l’utente a compiere l’acquisto desiderato in maniersa più agevole.

Consigliamo pertanto a tutti i web designer che abitualmente lavorano sui progetti web di Starbytes ha non trascurare questo aspetto. Ne verrete certamente ripagati.

Ti potrebbero interessare