3 fattori fondamentali per crescere su Instagram nel 2021

crescere su instagram

Come si fa a crescere su Instagram nel 2021?

La domanda non è affatto banale ed è importante considerare il momento storico che questa piattaforma social sta attraversando.

Perché una cosa è certa, Instagram non è più quello che era cinque anni fa, ma a dirla tutta nemmeno quello che era solo poco mesi fa.

Nel mondo social gli anni possono essere considerati Ere geologiche. È cambiato l’algoritmo (cambia in continuazione) ed è cambiato il comportamento che gli utenti hanno all’interno della piattaforma.

Tuttavia ci sono principi che rimangono e che ancora oggi sono validi per crescere su Instagram, mentre altri aspetti sono mutati e richiedono un approccio differente.

Cerchiamo sinteticamente di fare una panoramica.

 

Crescere su Instagram con la “regola delle 3 i”

crescere su instagramI 3 principi che non sono cambiati e che rappresentano ancora oggi i pilastri su cui costruire una buona strategia di crescita, hanno nomi ben definiti: informare, intrattenere e ispirare.

È la regola delle tre “i”.

Un buon contenuto su Instagram deve essere in grano di informare, dando valore all’utente finale; deve intrattenerlo con elementi che stimolano l’interattività; e infine deve ispirarlo puntando sulla personificazione e quindi facendo leva sull’identificazione.

Ok, ma come si fa tutto ciò?

Oggi le cose sono più complesse rispetto a qualche anno fa. L’algoritmo non garantisce lo stesso livello di visibilità organica di un tempo e trattenere l’utente sul proprio profilo non è per nulla semplice.

Per cui occorre essere al tempo stesso creativi, avendo però bene in mente l’obiettivo da raggiungere (più follower? Più swipe up? Networking?).

E occorre ovviamente saper creare i contenuti giusti tenendo ben a mente la regola delle 3 “i”.

 

I contenuti giusti per vincere su Instagram

3 sono i tipi di contenuto che garantiscono i migliori risultati e che permettono di crescere su Instagram anche nel 2021.

I caroselli, le storie e i Reels. Nulla di nuovo dunque.

Non consideriamo in questo articolo i Reels su cui andrebbe fatto un discorso a parte.

Mentre dei caroselli vi abbiamo già parlato in questo articolo.

Le storie invece meritano un piccolo approfondimento.

 

Come sfruttare le storie

Come possono essere sfruttate per crescere su Instagram? È la domanda delle domande.

Ma la risposta è semplice: il contenuto da solo non è sufficiente, se non viene declinato nel modo giusto all’interno della sequenza delle storie.

Gli utenti vanno presi letteralmente per mano e accompagnati fino alla call to action, che può essere ad esempio leggere un post, fare swipe up o acquisire un nuovo follower.

La sequenza tipica di una storia che funziona può essere questa:

1) prime due storie che puntano a ingaggiare l’utente grazie agli strumenti interattivi che la piattaforma mette a disposizione (sondaggi, domande, quiz)
2) terza e quarta storia di tipo informativo, in grado di dare all’utente valore e un motivo valido per continuare a leggere.
3) Quinta storia per incuriosire e ispirare l’utente con un contenuto in grado di riattivare la sua attenzione (ad esempio una domanda).
4) Sesta storia per mettere in evidenza il benificio e enunciare la call to action in modo chiaro e inequivocabile.

Questo modello funziona. Ma non dovete prenderlo come oro colato. Come sempre occorre testare, verificare ed eventualmente apportare correzioni alla strategia.

Può essere comunque un buon punto di partenza.

Ti potrebbero interessare