Grafica e Design

Creare brochure: formati e modelli

creare brochure

Abbiamo parlato tempo fa di come le brochure siano ancora un materiale promozionale utilizzato spesso dalle aziende, anche nell’era internet: creare brochure (anche grazie all’aiuto dei creativi di Starbytes) però non è sempre un’operazione banale e ci sono alcuni passaggi obbligati che il cliente deve seguire per arrivare ad ottenere un lavoro completo.

Per conoscere gli step di un progetto completo per creare brochure (parliamo della creatività) si può consultare questo post.
Sicuramente la scelta del formato influirà sulla creatività quindi ci sembra giusto analizzare brevemente quelli che sono i formati più diffusi.

Oltre alla creatività (elemento fondamentale) bisogna affrontare il discorso del formato della brochure.
Spesso si parte con mille idee, tagli particolari, dimensioni, colori, fogliazione… e poi si fanno i conti con i budget di stampa, così la decisione finale del formato è demandata all’aspetto economico.

Se si dà carta bianca allo stampatore (e non si hanno problemi di budget) probabilmente si potranno ottenere dei risultati altamente creativi che “si faranno notare”. Ma siccome sempre più spesso si fanno i conti al risparmio vediamo quali sono i formati più diffusi.

Creare brochure: i formati e i modelli

Partiamo dalla dimensione del foglio. Ovviamente i formati A3, A4, A5, A6 con le opportune pieghe si prestano a diversi utilizzi (sia per borchure con apertura orizzontale che verticale). Difficile pensare a formati più grandi per delle brochure.
Questi formati si prestano bene a sviluppi rettangolari (formato chiuso). Per formati quadrati si potrà sempre chiedere consiglio allo stampatore che, lavorando sulle pieghe, potrà consigliare la soluzione migliore per risparmiare (carta e soldi)

Le brochure con formato A6 hanno una dimensione chiusa di 10,5×14,8 cm.

Le brochure formato A5 hanno una dimensione chiusa di 14,8×21 cm.

Le brochure formato A4 hanno una dimensione chiusa di 21×29,7 cm.

Ci sono poi le brochure con il cosidetto “formato lungo” con una dimensione di 21×9,9 cm. Solitamente sono i classici sestini (2 pieghe).

Le dimensioni dei formati aperti variano ovviamente dal tipo di pieghevole e dal numero di facciate.
Quindi a seconda del foglio e della dimensione si possono ottenere diversi materiali, ad esempio:

Quartini (formato classico a libro)

creare brochure

Sestini (utili quando c’è molto da dire)

creare brochure

Ottavini (meno comuni ma gestibili con sviluppo a libro o a fisarmonica)

creare brochure

Fronte/retro (in questo caso parliamo di volantini)

creare brochure

Quando si apre un contest per realizzare una brochure sarebbe utile comunicare il formato in modo che lo studio della creatività sia fatto in base anche alle pagine a disposizione.

Ci sono poi altre possibilità e altri formati (a busta, a libro, ad invito…) a seconda della rilegatura e del formato, ma quelli elencati sono quelli standard.

creare brochure creare brochure    creare brochure creare brochure creare brochure



Ti potrebbero interessare