Sviluppo App

7 consigli per realizzare una mobile app per lo studio

Mobile app per lo studio

Ancora oggi la maggior parte degli studenti considera l’apprendimento come un “lavoro” noioso e schematico. Questa visione è legata senza dubbio all’approccio accademico “classico” (o meglio sarebbe dire “monastico”) ancora in uso in molti istituti e scuole. Grazie alle nuove tecnologie però lo studio oggi può essere molto più divertente e stimolante. In particolare con l’avvento dei dispositivi mobile sono sempre più numerose le idee e i progetti orientati a sviluppare un nuovo metodo di apprendimento. Se siete alla ricerca di modi e tecniche per creare una mobile app per lo studio, qui troverete 7 utili consigli per lo sviluppo di applicativi per l’apprendimento che incontrino il favore e il consenso degli studenti.

In una app per lo studio l’integrazione dei RSS Feeds potrebbe essere una funzionalità assai gradita agli studenti. In questo modo, infatti, essi eviterebbero di perdere tempo a fare continue ricerche su Google per ottenere le risposte alle loro domande.

Anche quella del blogging può essere una funzionalità molto utile, soprattutto in fase di testing dell’app, quando i feedback da parte degli utenti sono fondmentali per poterla migliorare e potenziare.

In alternativa, è possibile creare un’applicazione in grado di rendere conveniente lo studio. Ad esempio, è possibile progettarlo in modo da generare notifiche e promemoria tempestivi in merito alle prove imminenti o aiutare gli studenti a coltivare tecniche di studio più approfondite.

Un’altra possibilità è quella di integrare un tool che sia in grado di indicare agli studenti risorse online utili per il loro apprendimento accompagnato dalla creazione di un forum di discussione in cui gli studenti iscritti possano conoscersi l’un l’altro e condividere suggerimenti e metodi di utilizzo dell’app.

Una buona app per lo studio dovrebbe offrire agli studenti anche la possibilità di una migliore gestione del tempo. Ad esempio si potrebbe implementare una funzionalità che consente di eseguire la scansione di documenti ritenuti importanti durante la navigazione.

Qual è uno dei pericoli più temuti da uno studente universitario? Sì esatto, quello di riuscire a svegliarsi la mattina il giorno dell’esame o per programmare al meglio lo studio in funzione delle scadenze. Perchè allora non integrare una funzione di allarme all’interno dell’app che aiuto lo studente a gestire meglio la propria vita durante i periodi di studio intenso?

La procrastinazione è un’abitudine fastidiosa che spesso molti studenti fanno assai fatica a contrastare soprattutto da quando i social media hanno invaso la loro vita. Una soluzione potrebbe essere quella di sviluppare un’applicazione mobile che limita l’accesso a siti web specifici per un determinato periodo di tempo.

Quelli che vi abbiamo appena indicato sono solo alcuni piccoli suggerimenti che potrebbero rendere la vostra app per lo studio funzionale alle esigenze degli studenti di oggi. Ma certamente mille altre idee possono essere applicate e integrate al modello base.

Ti potrebbero interessare