Vita da Freelance

Come essere più produttivi? Alzarti alle 6 del mattino non serve a nulla!

come essere più produttivi

Il titolo parla chiaro e dice già molto di quello che andremo a sviscerare nel resto dell’articolo.

Vi sarà forse già capitato di incontrare online uno di quei guru del business che vi spiegano in poche parole come essere più produttivi.

Spesso ripetono come un mantra:

  • alzati alle 6 del mattino
  • fai esercizio fisico
  • fai la doccia
  • fai meditazione
  • leggi le news del giorno
  • brainstorming
  • consuma contenuti di ispirazione
  • fai colazione con molte proteine.

A quel punto guardi l’orologio e come minimo sono già le 11. Non è forse così?

Il risultato è che quasi mezza giornata se n’è già andata senza che tu abbia prodotto nulla con la conseguenza oltrettutto che sei già stanco e magari entri pure in ansia.

La routine può essere certamente di grande aiuto per aumentare la produttività. Ma non esiste uno standard valido per tutti.

Devi crearti tu la TUA routine!

Quindi se noti che sei più fresco mentalmente e più produttivo se ti svegli alle 10 invece che alle 6, beh…continua a svegliarti alle 10!

Come essere più produttivi rimanendo sé stessi

come essere più produttivi

Ognuno di noi è fatto a modo proprio, perchè dovremmo snaturarci?

Ci sono tuttavia alcuni principi basilari che accomunano tutti quanti.

Ad esempio si è visto che indipendentemente dall’ora in cui si inizia abitualmente a lavorare, la concentrazione su un progetto si sviluppa a cicli, con up & down continui.

Ogni ciclo “produttivo” può durare al massimo 2 ore consecutive, dopodichè il nostro corpo e la nostra mente reclamano una pausa.

Iniziare a “mappare” i propri cicli produttivi (segnando di volta in volta la durata e l’intensità da 1 a 10 di ciascun ciclo) può essere un modo per imparare a conoscere meglio il proprio organismo e capire come intervenire per aumentarne la produttività.

come essere più produttivi

Un altro aspetto da considerare attentamente per capire come essere più produttivi è riuscire a comprendere fino in fondo il tipo di professione che si sta esercitando.

Sei un organizzatore, uno strategico o un operativo?

Nel campo del marketing e della comunicazione online esistono diverse mansioni e professioni; alcune implicano un lavoro per lo più mentale e organizzativo; altre invece si concentrano quasi esclusivamente sul “fare”.

Tu che tipo sei?

Se sei un manager allora la tua giornata molto probabilmente sarà piena di incontri, telefonate, mail e devi gestire i flussi di lavoro degli operativi.

Se invece sei un designer o un copywriter dovrai dedicare molto tempo al disegno o alla scrittura.

È evidente che queste due “modalità” di lavoro implicano ritmi diversi durante la giornata e il tuo compito sarà quello di comprendere come impostare e gestire la tua routine lavorativa.

È importante riflettere su questi concetti prima di agire in un senso o nell’altro. L’analisi su sé stessi, sul proprio modo di pensare e agire è fondamentale se si vuole capire come essere più produttivi mettendo in atto le giuste mosse.

Quindi, rifletti e pensa come organizzare al meglio la tua giornata di lavoro “tipo” prevedendo logicamente anche un “PIANO B” in caso di imprevisti.

Nella speranza che questi suggerimenti ti siano di aiuto ti invitiamo a unirti alla nostra community creativa.

Ti potrebbero interessare