SEO, Web Marketing

Architettura di un sito web: come sfruttare le categorie WordPress

architettura sito web

La progettazione è la fase più importante nella creazione di un sito web.

Spesso però molti professionisti del web design tendono a sottovalutarla.

Non fare anche tu questo errore!

In questo articolo ti spiegheremo perché è un errore e come progettare l’architettura di un sito web sfruttando le categorie di WordPress.

Definiamo che cos’è l’architettura di un sito web

L’architettura altro non è che la struttura logica su cui si poggia l’intero sito, ovvero il reticolo di link interni che a partire dalla home page si dirama su più livelli in modo da favorire la navigazione e la consultazione dei contenuti.

architettura sito web Chiariamo subito: questa struttura deve essere semplice e intuitiva in modo che l’utente possa muoversi con facilità all’interno del sito.

É quella che in gergo tecnico si chiama user experience.

E quando si parla di user experience non si può non pensare alla SEO e alla capacità dei contenuti web di essere ben indicizzati sui motori di ricerca.

Mettiamocelo bene in testa: tutto ciò che va a migliorare l’esperienza dell’utente finale favorisce l’indicizzazione.

È evidente dunque che non prestare attenzione a come strutturare un sito web già in fase di progettazione può rivelarsi un errore fatale che rischia di compromettere tutto il lavoro di design successivo.

Può costruire la casa più bella del mondo, ma se non ha fondamenta solide è difficile che rimanga in piedi.

Non ti pare?

 

Architettura di un sito WordPress basata sulle categorie

Ora, se utilizzi WordPress per creare i tuoi siti web avrai imparato a distinguere tra pagine e articoli e avrai capito come le prime sono indicate per realizzare la parte statica del sito, mentre i secondi la parte per così dire “dinamica” (il blog).

Questo è vero, ma solo in parte.

In verità WordPress può essere utilizzato anche in altro modo sfruttando in particolare le categorie degli articoli.

Facciamo un esempio concreto, per chiarire.

Se il sito web che stai creando è un sito strutturato con poche pagine statiche (ad es. about, servizi, contatti), ma vuoi offrire contenuti di valore attraverso il blog, allora puoi utilizzare le categorie come pagine che raccolgono gli articoli del blog appartenenti a quella categoria.

Devi sapere infatti che WordPress permette di personalizzare le categorie esattamente come se fossero delle pagine statiche e se usi un theme builder come Elementor tutto è ancora più semplice.

Il punto è che se riesci a creare un architettura coerente e funzionale hai fatto bingo!

E le categorie WordPress possono certamente aiutarti in tal senso e a dar vita a quella struttura a SILO che tanto piace non solo agli utenti ma ai motori di ricerca.

Quindi quando andrai a creare il tuo prossimo sito web, valuta la possibilità di utilizzare questa tecnica.

Ti potrebbero interessare